Staying Power: Photographs of Black British Experience 1950s-1990s.

Il V&A non è solo Alexander McQueen, sebbene per arrivare all’ingresso della sala della fotografia bisogna lottare per aprirsi un varco tra la folla in fila per entrare a vedere la mostra della anno. È anche Staying Power: Photographs of Black British Experience 1950s-1990s.

Questa piccola e affascinante mostra nella Sala della Fotografia è il frutto della collaborazione tra il Victoria and Albert Museum e il Black Cultural Archive – il risultato di un progetto durato sette anni e di una collaborazione che ha permesso al museo di raccogliere 118 opere di 17 artisti di colore, oltre alle testimonianze orali dei fotografi stessi, delle loro famiglie e delle persone immortalate nelle loro immagini. La mostra prende il nome dal famoso libro di of Peter Fryer, Staying Power: The History of Black People in Britain (1984) che spiega come gli africani, gli asiatici e i loro discendenti, abbiano profondamente influenzato gli eventi della storia britannica negli ultimi duemila anni e come siano stati invece troppo spesso da essa ignorati. Ma non è una mostra contro il razzismo o sulla storia del razzismo (sebbene temi come il razzismo, il colonialismo e l’immigrazione non manchino), al contrario: è un inno all’integrazione e al multiculturalismo.Certo non è stato facile arrivare a questo, e in passato lo era ancora meno come certamente sa questa coppia di Notting Hill fotografata negli anni Sessanta e il cui solo posare per questa foto è stato un atto di aperta sfida alle istituzioni.

fc1503d9-495e-40ad-9421-3e7534bb5adc-620x372
Notting Hill couple, 1967. Photograph: Charlie Phillips/Victoria and Albert Museum

Abbracciando il quarantennio che va tra il 1950 e il 1990, le fotografie in mostra affrontano argomenti diversi che vanno dalla moda alla musica, dalla vita familiare alle manifestazioni di protesta e all’esperienza dell’immigrazione. Lo scopo è quello di accrescere la consapevolezza del contributo dato non solo alla cultura e alla società britannica dai suoi cittadini di colore, ma anche all’arte della fotografia.

Al Vandenberg, Maxine WalkerCharlie Phillips e Yinka Shonibare sono tra gli artisti presenti. Davvero da vedere, non solo per imparare e per capire ma anche perchè si tratta di foto bellissime. Che sfido chiunque a rimanere insensibile al largo sorriso della signora qui sotto e ai suoi magnifici capelli…

Al_Vandenberg_High_Street_Kensington_from_the_series_On_a_Good_Day_jpg_610x610_q85
Al Vandenberg, ‘High Street Kensington’ from the series ‘On a Good Day’

fino al 24 Maggio 2015

Staying Power: Photographs of Black British Experience 1950s-1990s

Victoria & Albert Museum,

Cromwell Road, SW7 2RL

http://www.vam.ac.uk/

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.