Gite fuori porta: Cambridge

Cambridge non ha bisogno di presentazioni che forse solo un marziano non ha sentito nominare almeno di passaggio questa deliziosa città universitaria situata nella parte orientale dell’Inghilterra, ad un centinaio di km a nord-est di Londra e bagnata dal fiume Cam. Con Oxford è la sede di una delle università tra le più antiche e prestigiose al mondo (anche se non antica quanto l’Alma Mater Studiorun di Bologna – scusate, non ho resistito… 😉 ).

Cambridge 2017 © Paola Cacciari
Cambridge 2017 © Paola Cacciari

Inutile dire che l’aspetto della città è determinato dalla presenza dell’Università e gli edifici in stile gotico perpendicolare abbondano. I colleges cominciarono a svilupparsi a partire dalla fine del XIII sec. Il primo fu Peterhouse costruito nel XIII-XV secolo, seguito dal Pembroke College e il Gonville and Caius College entrambi del XIV secolo, con aggiunte successive; il Christ’s College e il St. John’s College furono invece costruiti nel XVI secolo, insieme al Magdalene College nato nel 1428 come ostello benedettino prima di essere rifondato nel 1542 come parte dell’Università di Cambridge. L’allievo più celebre del college è il mio adorato Samuel Pepys, diarista e londinese i cui scritti e libri furono donati al college dopo la sua morte e che oggi sono conservati nella Pepys Library, all’interno del college stesso. Il Magdalene è conosciuto per lo stile tradizionalista, che include la cena a lume di candela nella hall tutte le sere ed il fatto di essere stato l’ultimo college di Oxbridge ad ammettere le donne nel 1988. Uh!

Cambridge 2017 © Paola Cacciari
St John’s College Cambridge 2017 © Paola Cacciari

Il famosissimo King’s College, la cui bellissima cappella (se si può chiamare così una chiesa delle dimensioni quasi di una cattedrale gotica…) costruita tra il  1446 e il 1515  e decorata da magnifiche vetrate e dall’altrettanto magnifica volta a ventaglio tipica del gotico inglese, dove alla vigilia di Natale si tengono il famoso coro del King’s College canta i Christmas Carols, i canti di Natale.

 King's College: Punting on the River Cam © Phil Brown 2000-2017
King’s College: Punting on the River Cam © Phil Brown 2000-2017

Il complesso del Trinity College, fondato da Enrico VIII nel 1546 ospita la splendida biblioteca costruita da Christopher Wren (quello di St Paul’s Cathedral a Londra per intenderci) tra il 1676-95. Le scaffalature contenenti i libri sono disposte in file perpendicolari alle pareti e sono decorate da meravigliosi intagli lignei del magico scultore e intagliatore Grinling Gibbons e sono coronate da busti in gesso di famosi scrittori di ogni epoca.

Una delle attività predilette di turisti e locali è il punting. Il punt è una imbarcazione a fondo piatto con la prua squadrata, nata come barca da carico o piattaforma per la pesca con l’amo da utilizzare su piccoli fiumi dalle acque poco profonde. Essendo la pesca o il trasporto di carichi diventati obsoleti, queste barche sono ora utilizzate per piacevoli escursioni sul fiume Cam – da cui il verbo “punting”. Il “punter” dal canto suo è il palo che, spinto contro il fondale del fiume, permette alla barca di avanzare – una sorta di gondoliere d’acqua dolce insomma anche se Wikipedia fa attenzione ad informarci che “Questo tipo di imbarcazione non deve essere confusa con una gondola che, oltre ad essere strutturalmente diversa, è azionata da un remo piuttosto che da un palo.”

Cambridge 2017 © Paola Cacciari
Cambridge 2017 © Paola Cacciari

Ma solo dopo aver riempito la pancia con un sostanzioso e saporito pub-lunch (Cambridge abbonda di pub caratteristici come The Eagle, uno dei più antichi della città) ci si può prender d’assalto il bellissimo Fitzwilliam Museum, la cui collezione e’ cresciuta attorno al nucleo originario della biblioteca del musicologo e collezionista Richard Fitzwilliam, che nel 1816 ne fece dono all’università e che ospita importantissime raccolte di manoscritti, pitture e antichità e la cui visita (credetemi) vi può portare via gran parte della giornata…

Cambridge 2017 © Paola Cacciari
Cambridge 2017 © Paola Cacciari

2017 ©Paola Cacciari

10 pensieri riguardo “Gite fuori porta: Cambridge

    1. Cambridge e’ perfetta per un day out, ci si arriva benissimo in 1h 15min dalla stazione di Liverpool Street. Io c’ero gia’ stata anni fa (un’altra gita fuori porta) e avevo gia’ visitato il King’s College e il St John’s College, ma se la si vuole vedere bene l’ideale sarebbe un paio di giorni. Ti mando il link della compagnia ferroviaria che copre quella tratta. A presto! 🙂 https://www.greateranglia.co.uk/destinations/cambridge

      Piace a 1 persona

  1. Ciao ti faccio i complimenti per il blog che ho scoperto solo oggi! E’ molto interessante e fuori dal coro, essendo appassionato viaggiatore, e, più in generale appassionato d’arte e di conseguenza musei, non posso far altro che apprezzarlo. Volevo chiederti un consiglio, a dicembre io e mia moglie saremo a Londra, c’è una qualche biblioteca o “library” da poter visitare liberamente? mia moglie è un’appassionata lettrice per cui volevo farle una sorpresa…grazie mille in anticipo

    Piace a 1 persona

    1. Ciao! Grazie per la visita e per il follow, anche il tuo blog e’ davvero interessante! 🙂
      Non sono sicura ci siano libraries che si possano visitare liberamente (a parte forse quelle più piccole di quartiere come la Kensington and Chelsea Library) le altre sono attaccate a musei (NAL V&A; Wellcome Collection) o all’Universita’ citta’ (Malborough, Kings’ College London) e pur essendo gratuite non ammetono turisti in quanto le persone che ci sono dentro stanno studinado. Io sono riuscita per caso a vedere la Wren Library al Trinity College Cambridge perche’ e’ aperta al pubblico per due ore al giorno (12-2pm), ma non ammette telofoni o macchine fotografiche (la foto sul blog l’ho presa da Wikipedia). La biblioteca del V&A la si puo’ vedere da fuori, attraverso la porta a vetri d’accesso. Comunque ti allego un link del Time Out London 2016 che elenca le biblioteche piu’ belle di Londra. A presto! 🙂
      https://www.timeout.com/london/things-to-do/londons-most-beautiful-libraries

      Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.