The most common last name in different countries — Janet Carr @

If you find this as engrossing as I did, have a look at this article. I found it absolutely fascinating, because it gives possible reasons for naming patterns in different countries. For example, this is what the article says about African and European countries:

via The most common last name in different countries — Janet Carr @

Gli effetti del bilinguismo sulla neurodegenerazione — ORME SVELATE

Mentre essere bilingue ritarda l’insorgenza della demenza, il declino della malattia di Alzheimer in piena regola è più rapido in coloro che parlano due o più lingue rispetto alle persone monolingue.

via Gli effetti del bilinguismo sulla neurodegenerazione — ORME SVELATE

Enrico Cecchetti

Balletto Classico

Enrico_Cecchetti_-circa_1900

Enrico Cecchetti fu un ballerino, coreografo e insegnante di danza classica. Padre della moderna didattica della danza classica, omonimo dello stesso metodo di insegnamento da lui ideato, fu il maestro più importante del secolo XX. Alla sua scuola si formeranno molti dei grandi interpreti dei Balletti Russi.

View original post 2.845 altre parole

Lo zucchero cambia la chimica del tuo cervello — ORME SVELATE

Dopo 12 giorni di assunzione di zucchero, i ricercatori hanno notato importanti cambiamenti sia nel sistema dopaminico che oppioide del cervello dei suini. Alterazioni nel sistema oppioide sono state osservate dopo la prima assunzione di zucchero.

via Lo zucchero cambia la chimica del tuo cervello — ORME SVELATE

Buoni propositi per il 2020

Oggi mi ha preso un “Marie Kondo moment” e seguendo i precetti della gura giapponese ho passato la giornata a  riorganizzare la mia libreria, prendendo in mano ogni libro – non tanto per decidere se mi dava gioia (i libri in genere mi danno sempre gioia…), ma per spolverarlo amorevolmente, uno per volta, prima di rimetterlo a posto sullo scaffale, tenendo da parte quelli che non avevo ancora letto perché non era ancora il momento giusto e che hanno finito con il perdersi tra gli altri. Il risultato è stato questa montagna di libri. Così ho deciso che il mio primo proposito per l’anno nuovo quest’anno sarà il cercare di leggere almeno alcuni dei libri di questa pila – oltre a quelli che inevitabilmente finirò con il comprare e prendere in prestito in biblioteca .